CRISI E PROBLEMATICHE DI COPPIA    SOSTEGNO NELLA SEPARAZIONE E NEL DIVORZIO

 

SOSTEGNO ALLA COPPIA    

Una relazione di coppia appagante soddisfa il bisogno umano fondamentale di intimità interpersonale e dona ai suoi membri quella sicurezza emotiva che permette di affrontare meglio le sfide della vita. Potere contare su una relazione nella quale sussiste vicinanza,fiducia e intimità è sempre stato un obiettivo e un desiderio per la maggior parte delle persone. Nella società attuale, legarsi ed essere intimi è difficile, perchè difficile è fidarsi,come se le ferite emotive subite,le delusioni, frenassero la naturale tendenza a raggiungere l'altro.Nelle relazioni di coppia che funzionano i partners esprimono i loro bisogni fondamentali e si fidano del senso di appartenenza che percepiscono,si sentono sostenuti,ascoltati e "visti" nella loro unicità vera e profonda; i problemi nascono e si alimentano quando uno dei due partner o tutti e due non sentono più questo senso di appartenenza che si traduce concretamente in una comunicazione alterata,dove ognuno tiene per se i bisogni più profondi che si percepiscono non ascoltati e rimanda all'altro soltanto vissuti di delusione e frustrazione attraverso discussioni interminabili,reciproche accuse e rimproveri,problemi alle volte pretestuosi. Ognuno porta con se nella coppia abitudini e schemi di comportamento appresi nel corso dell'infanzia e anche in età successive, appresi nell'interazione con i genitori o altre figure significative e che come programmi inconsci continuano ad agire.Il sostegno psicologico ad una coppia in difficoltà potrà aiutare a fare luce su tutte le dinamiche che hanno portato alla rottura dell'equilibrio e renderà consapevoli i due partners di quali siano i bisogni sottostanti disattesi o frustrati per potere arrivare a sbloccare il potenziale che in origine li aveva attratti l'uno verso l'altro

SOSTEGNO NELLA SEPARAZIONE E NEL DIVORZIO

I rapporti di coppia alle volte si logorano e non ci sono più alternative diverse dalla separazione e dal divorzio quando i partners sono legati da un contratto di matrimonio.Recentemente è stato approvato un provvedimento di legge che riduce sensibilmente i tempi della separazione necessari per ottenere il divorzio.Saranno sufficienti sei mesi (non tre anni come in precedenza) nelle separazioni consensuali ed un anno quando si ricorre ad un giudice cioè nelle separazioni giudiziali.Il sostegno psicologico ad una coppia che sta per separarsi spesso è necessario perchè la rottura di una relazione costituisce l'alterazione di un equilibrio preesistente che prelude ad un grande cambiamento di vita. Alcune persone subiscono un vero e proprio terremoto emotivo che potrà fare riaffiorare antiche angosce abbandoniche,complessi di inadeguatezza ed emozioni negative incontrollabili come una grande rabbia verso il partner che ha preso l'iniziativa della rottura del legame fino ad arrivare ad atti di violenza.Farsi sostenere durante una separazione aiuta a rimettere a posto il puzzle della propria vita dopo una fisiologica  elaborazione della perdita e prevenire situazioni spiacevoli di manipolazione, ostilità e strumentalizzazione dei figli.

 LE FASI  DI ELABORAZIONE DELLA PERDITA DOPO UNA SEPARAZIONE 


Il medico psichiatra Kubler Ross ha individuato cinque fasi che vengono attraversate quando si subisce la perdita di una persona significativa che per essere superate necessitano di tempi individuali che variano in base alle diverse tipologie di persone.

NEGAZIONE   

Si rifiuta l'accettazione del dato di realtà,la perdita del partner e di tutto ciò che si era costruito insieme;è come un tentativo di proteggersi dalla verità innescando il meccanismo della negazione.

RABBIA

Dopo il superamento della fase precedente ed essersi resi conto che la perdita costituisce la realtà la reazione è quella di una intensa rabbia e risentimento verso il partner,verso il mondo e il proprio destino che si avverte come profondamente ingiusto.Comprendere e dare un nome a queste emozioni è fondamentale per il loro superamento.

PATTEGGIAMENTO

In questa fase emerge il bisogno di venire a patti con il proprio destino,si cerca di trovare una modalità per riconoscere e riparare i propri errori assumendosi la responsabilità di ciò che si è fatto o non si è fatto per arrivare alla rottura.

DEPRESSIONE 

Questo è il momento in cui non è più possibile negare l'evidenza,il dolore è reale ed è talmente forte da fare emergere uno stato depressivo in cui prevalgono sentimenti di insicurezza e fragilità con la sensazione di non potere continuare la propria vita da soli senza l'altro.Alcune persone possono reagire adottando comportamenti compulsivi come ubriacarsi ripetutamente,mangiare in maniera eccessiva o sregolata,abbandonarsi all'apatia.

ACCETTAZIONE 

Questa è la fase della elaborazione della perdita, non più accompagnata da ribellione e rabbia ma accettazione del cambiamento oramai inevitabile.Il dolore può essere ancora presente ma se le altre fasi sono state superate questo è il momento in cui si può iniziare a ridefinire la propria vita e farle assumere un nuovo significato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domande Frequenti 


 


 


 

 

 

 

  

Per chiedere informazioni contattami